top of page
Search
  • Writer's pictureLorenzo Berselli

Tracciabilità degli stipendi

Per porre fine alla cattiva pratica di false buste paga,  dal 1° luglio 2018, il pagamento delle retribuzioni deve avvenire solo con mezzi tracciabili, salvo particolari eccezioni.



La violazione del divieto di pagamento in contanti delle retribuzioni comporta l’applicazione, a carico del trasgressore e dell’eventuale obbligato in solido, di una sanzione amministrativa pecuniaria che va da 1.000 fino a 5.000 euro

L’obbligo non si configura quando le somme erogate non sono considerate “retribuzione”, come ad esempio:

-             gli incentivi all’esodo;

-             le somme derivanti da transazione corrisposte a seguito di controversie sul lavoro;

-             gli anticipi ed i rimborsi delle spese;

-             il risarcimento del danno;

-             il pagamento di spese legali.

Sono esclusi dalla disciplina di cui sopra anche i lavoratori domestici.

15 views0 comments

Comments


bottom of page