top of page
Search
  • Writer's pictureLorenzo Berselli

Bonus di 100 euro in busta paga: “Trattamento integrativo della retribuzione”


Dal 1° Luglio 2020 la busta paga di moltissimi lavoratori dipendenti avrà un incremento, a causa degli interventi sul cuneo fiscale, con l’aumento a 100 euro dell’importo mensile del “bonus Renzi”, che subirà una radicale trasformazione ed assumerà la nuova denominazione di “Trattamento integrativo della retribuzione”.

La nuova normativa modifica la struttura e i requisiti di spettanza del bonus IRPEF, ampliando la platea dei beneficiari.

il bonus spettante segue un meccanismo di “décalage”, ossia di riduzione inversamente proporzionale all’aumentare del reddito, fino ad azzerarsi raggiunta la soglia di 40.000,00 euro.


Si riportano nella sottostante tabella, gli importi riconosciuti ai lavoratori a titolo di “Trattamento integrativo della retribuzione”:

In base a quanto previsto dal decreto Cura Italia, il premio 100 euro in busta paga spetta unicamente ai titolari di redditi di lavoro dipendente di cui all’art. 49, co.1, del Dpr. N. 917/1986 (Tuir). Per lavoro dipendente si intendono i redditi “che derivano da rapporti aventi oggetto la prestazione di lavoro, con qualsiasi qualifica, alle dipendenze”.


I sostituti d’imposta a fine anno dovranno effettuare un doppio conguaglio al fine di verificare la spettanza del Bonus Renzi fino alle competenze di Giugno 2020 e del nuovo Bonus a decorrere da quelle di Luglio 2020.



39 views0 comments

Recent Posts

See All

Comments


bottom of page